Chiusi in casa in tutta Italia, almeno fino al 3 aprile. Non è solo un consiglio, ma un’indicazione necessaria per evitare il collasso del sistema che è stata anche resa ufficiale dal decreto del nostro Giuseppi Conte. Un appello al buonsenso e alla responsabilità di tutti i cittadini, per arginare la pandemia.

Fortunatamente i social ci vengono in aiuto. Al motto di #iorestoacasa, celebrieties, influencer, piccoli e grandi brand si attivano per tenerci compagnia, sensibilizzarci e strapparci un sorriso.

Tra le challenge che ha ricevuto più consensi e adesioni c’è quella della rivista di antropologia digital BeUnsocial, che ha lanciato l’hashtag #25giorniincasa, con 25 buone scuse per stare a casa. Un calendario di attività pensato «per unirci a distanza, alcune semplici altre meno, ma tutte rigorosamente casalinghe». E tutte pensate per essere condivise sui social.

Paolo Stella, influencer da 326mila follower e esperto di marketing, ha lanciato la campagna #mysweetquarantine per stimolare il popolo del web a impiegare l’inatteso tempo libero in modo costruttivo. L’hashtag circola velocemente e in centinaia condividono suggerimenti. C’è chi mostra come passa le giornate tra le quattro mura di casa e chi propone suggerimenti per chi non sa proprio cosa fare.

Per sconfiggere la noia si attiva anche Netflix che si rende disponibile a consigliarci una serie tv da guardare. Bell’idea per rimanere connessi con i propri followers in momenti difficili.

Il brand Arredo3 lancia la challenge #iorestoincucina, invitando i followers ad approfittare di questi giorni per riscoprire il piacere di stare in casa e liberare la creatività in cucina.
Tutti gli ingredienti per essere social.

Marta Basso, imprenditrice e scrittrice, ci intrattiene con le sue letture trasmesse tramite Instagram stories. Tutti possono proporre un argomento da approfondire, e candidarsi come narratori della diretta… proprio come nel Decameron.

Tommaso Zorzi, influencer da 649mila followers, noto per la sua partecipazione alla prima edizione di Riccanza, ha lanciato il GF COVID, tutti sono invitati a restare a casa, nessuno escluso. In diretta su Instagram chiama a random alcuni dei suoi followers per assicurarsi che stiano bene e che siano in isolamento. La Daria Bignardi che stavamo aspettando.

La Scuola di Sci Gran San Bernardo ci invita a  ricaricare le pile per la prossima stagione sciistica, mentre Emanuele Taverna, personal trainer di Torino, propone brevi allenamenti online per restare in forma.
A noi l’ardua scelta.

Oltre a quelle dei brand e delle celebrities, nascono tantissime iniziative anche dal basso. Su Facebook crescono gli eventi: aperichat e aperibalcone in cui la gente si ritrova con amici e sconosciuti per un brindisi via Skype o sul balcone di casa, all’ora in cui un tempo si ritrovava nei baretti del centro. 

Per non parlare delle dirette! Chi di voi non ha trasmesso o seguito una diretta in questi giorni?
La più attesa è senza dubbio quella del nostro Presidente Conte, che con polso fermo sta prendendo decisioni difficili e importanti per salvaguardare tutti noi e l’Italia.
Così il premier diventa un latin lover mondiale e nascono fanpage a lui dedicate come Le Bimbe di Giuseppe Conte o Le fossette di Giuseppe Conte in cui il nostro Giuseppi appare contornato da cuoricini, con tanto di “frasi seducenti” al seguito.

Da Facebook a Instagram a Twitter si diffondono in pochi giorni migliaia di meme sul tema e le bimbe sono in costante aumento. 

Ci sarebbe materiale per fare una bellissima tesi di laurea, io ve la butto li!