Finita la pacchia delle vacanze all’insegna di festeggiamenti e dell’ingresso felice, bisogna tornare in ufficio e iniziare a fare i conti con l’inizio del nuovo anno, anzi, del nuovo decennio. 

Oggi i Social Media sono, e diventeranno sempre più, strumenti utili per chi si occupa di marketing e comunicazione.

Facciamo un passo indietro

Per fare un breve ricapitolo, tra il 2004 e il 2010 nascono tutte quelle piattaforme come Facebook, Twitter, LinkedIn e molte altre che permettono una comunicazione più orizzontale e diretta

Tra il 2010 e il 2016, poi, iniziamo a sentire gli effetti di questa nuova comunicazione: fake news e questione della privacy (clicca per saperne di più!) solo per citarne due molto importanti.

Social Media Facebook GIF - Find & Share on GIPHY

Tutto ciò si applica anche a quel che è accaduto con il social media marketing, risorsa che molte aziende non hanno forse saputo sfruttare appieno. Per molti, infatti, la comunicazione diretta con il proprio target di riferimento è risultato quasi un problema più che una nuova possibilità. 

E oggi?

Oggi, all’inizio di un nuovo decennio, chi deve occuparsi di social media marketing non può proprio più ignorare le regole del gioco. 

Ecco qualche punto che non possiamo permetterci di perdere di vista: 

Nicchie e communities

Se è vero che i social con il maggior numero di utenti rimangono sempre quelli più generalisti, vedi Facebook ed Instagram, bisogna anche tenere in considerazione che è un trend già avviato nel 2019 quello delle piattaforme di nicchia. 

K Camp Puppy GIF by TikTok - Find & Share on GIPHY

Tra queste, senza dubbio possiamo fare riferimento in primis alla rivoluzione TikTok, ma anche LinkedIn, almeno per come viene visto dalle aziende (ancora molto B2B). Non dimentichiamo poi vere e proprie nicchie, come ad esempio Twitch. Queste piattaforme verranno sicuramente ancora utilizzate, soprattutto perché il pubblico cerca sempre più qualcosa di vicino ai propri interessi.

Partendo dalla specificità, non possiamo poi evitare di menzionare le communities, che saranno sempre più costituite all’interno di gruppi. Ciò comporta al momento per le aziende il grande rischio di venire tagliati fuori dalla conversazione. D’altra parte, si tratta di un’enorme possibilità, se si faranno creatrici di tali gruppi, in maniera tale da poter coinvolgere in maniera diretta la propria audience. 

Influencer marketing

Aidy Bryant Influencer GIF by Saturday Night Live - Find & Share on GIPHY

Anche quest’anno l’influencer marketing non potrà che crescere, rimanendo uno strumento efficace e più economico di annunci pubblicitari.

Ciò che probabilmente accadrà, sarà che gli influencer saranno in numero sempre maggiore, ma sempre più mirati ad un determinato e ristretto pubblico di riferimento. 

Anche l’influencer marketing, seguirà la scia delle nuove opportunità su diverse piattaforme, come TikTok solo per citarne una. 

Contenuti sempre più effimeri

Nel 2020 cresceranno sicuramente canali come il già citato TikTok e le stories di Instagram. Le aziende dovranno, quindi, continuare a raccontarsi ma cercando il modo di catturare l’attenzione dell’audience più vicina ai propri modi di fare storytelling

In questo senso, le stories di certo funzioneranno come momenti flash, che sia per attirare l’attenzione e poi invitare ad approfondire o per lanciare delle occasioni al proprio pubblico (promozioni, sconti, novità in anteprima).

Finalmente la qualità vincerà sulla quantità?

Con la graduale scomparsa del numero dei like, già accaduto per quanto riguarda Instagram e testato in questi giorni da Facebook, le aziende hanno sempre meno modo di misurare l’impatto dei loro messaggi sul pubblico.

No GIF - Find & Share on GIPHY

Le vie da poter intraprendere sono principalmente due: puntare sulla qualità del contenuto oppure lanciarsi su stories e annunci, che permettono un’analisi analitica.

Da qui si parte con questo nuovo anno, con alcuni trend che vale la pena di tenere a mente per poter essere il più efficaci e competitivi possibile sui Social Media, strumenti importanti da non sottovalutare.