ATTENZIONE: le immagini di questo blogpost sono state sostituite da dei classiconi natalizi che vi rimarranno in testa per il resto della giornata. Poi non dite che non eravate state avvertiti.

Dal giorno dopo Halloween, nei casi più fortunati, i negozi iniziano a propinarci addobbi per l’albero e panettoni. Gli americani, che si inventano una nuova parola dalla dubbia utilità per ogni fenomeno sociale dalla dubbia rilevanza, lo chiamano Christmas creep
Se voleste approfondire l’argomento, vi consiglio la pagina Wikipedia dedicata a questo fenomeno. 

Perché appena inizi a parlare di Natale, viene in mente lei, inutile fingere che non sia così.

Guardate bene in giro per il mondo: l’albero di Natale del Rockerfeller Centre di New York è al suo posto già dal 9 novembre (anche se è stato illuminato il 4 dicembre), quello di Città del Vaticano, che arriva dall’altopiano di Asiago, è in Piazza San Pietro dal 21 novembre.

Tanto allarmismo per nulla, pensiamo in tanti. Eppure, quanti di voi, a 15 giorni dal Natale hanno già iniziato ad organizzarsi? Perché sì, questo sarebbe il momento utile per iniziare. E se al pranzo intanto ci pensa sempre la nonna, i regali sono una di quelle incombenze alle quali nessuno, ma proprio nessuno, può sottrarsi. 

Un po’ trash, un po’ immancabile. Quasi come il cinepanettone.

Le idee per i tuoi regali di Natale

E allora questo articolo è per voi, un po’ formichine operose che decidono di muoversi per tempo e non cicaleggiare più, un po’ troppo svogliati per impegnarsi a pensare a qualche idea, nella speranza che arrivino idee utili. Il Funnel non delude, e se probabilmente più avanti avrete anche una lista di idee perfette per i prossimi smm to be, oggi iniziamo con questi: 

  • un calendario da scrivania: di forma cubica e in cartone, quattro delle sue facce contengono i 12 mesi, divisi per stagione. Ad ogni stagione corrisponde un’illustrazione di un tenero lamentino (no, non è un errore), ma non solo! Dentro al cubo troverete una serie di bigliettini. Sono risposte alle vostre domande. Spoiler: si, stasera ve la meritate una pizza per cena. 
  • Un libro: ma è molto di più. Si tratta di un giallo, un enigma da risolvere. Come avrete capito se avete letto l’articolo su concorso in omicidio, ci piacciono i misteri e soprattutto metterci in gioco per risolverli. Così, vi consigliamo Cain’s Jawbone, ordinatelo e vi arriveranno a casa le pagine del libro nell’ordine sbagliato. Leggetele, risolvete l’enigma e ricomponete il libro.
  • Degli auricolari Bluetooth: questi nel link, secondo Wirecutter, sono i migliori a basso prezzo che potreste trovare. Comodi da indossare, resistono all’umidità e forniscono una buona qualità del suono.
A cappella fa molto emozioni natalizie.

Ma se siete di quelli che amano le cose di design, però a pensarci bene amano ancora di più le robe dai prezzi contenuti, queste idee possono essere la giusta mediazione.

  • Una lampada da scrivania o da comodino: la particolarità? Il suo interruttore è magnetico: si accende avvicinando le due palline al centro della struttura e si spegne allontanandole. Costa solo 29 euro ed è divertente invitare amici a casa per vedere se capiscono cos’è e come si usa. 
  • Un appendiabiti: che poi è un punto. Realizzati dal brand scandinavo Muuto, i “dots” sono di varie dimensioni, colori e materiali. Online li potete acquistare sia singoli sia in set da 5 pezzi. 
  • Un (altro) libro: ma questa volta si va sul classico, almeno trattandosi di design. Si intitola Disegnare un albero ed è di Bruno Munari, che è stato fotografo, grafico, pubblicitario e molto altro, ma soprattutto uno dei più importanti designer italiani. Soli 10 euro e bella figura garantita.
Senza Jingle bells (e Michael Bublé) che Natale sarebbe?