Uscito a metà settembre, Concorso in omicidio è un libro, ma non solo: è anche un gioco, una storia, un giallo da districare e risolvere, un account Instagram e un modo divertente per mettere alla prova il proprio intuito e capacità di prendere decisioni. Il librogame, è stato creato da un gruppo di studenti della Scuola Holden di Torino, del College di Story Design ed è accessibile a tutti, gratuitamente, attraverso la sua pagina Instagram dedicata. 

Ma andiamo con ordine: 

Cos’è la Scuola Holden 

La Scuola Holden è una scuola privata, nata nel 1994. La scuola si occupa di formare nuove generazioni di narratori, che essi vogliano diventare scrittori, sceneggiatori, registi, filmmakers, giornalisti e molto altro.

Il nome della scuola viene dal principio per cui i suoi fondatori volevano realizzare un luogo dal quale Holden Caulfield non sarebbe mai stato espulso. Che vogliate chiamarlo eclettico, singolare o geniale, questo sta a voi.

Cos’è un librogame

Si tratta di un genere di libro molto celebre negli anni ‘80 caratterizzato da una trama non lineare. Il lettore interagisce con la storia, prendendo delle decisioni che lo porteranno a saltare da un paragrafo all’altro e seguire il corso della narrazione che lui stesso sta delineando. Scelte diverse portano a trame diverse. 

Questo principio è stato, per esempio, ripreso dalla serie Netflix Black Mirror durante l’episodio Bandersnatch, un vero e proprio film interattivo. 

Cos’è “Concorso in omicidio”

La pagina Instagram, per essere precisi, si chiama @concorso_in_omicidio. Si tratta di 60 post, ognuno dei quali è un tassello della storia, proprio come se fossero le pagine di un librogame. 

Ogni post è un carosello di due o tre immagini. La prima, sempe uguale, vede solo crescere i numeri da 1 a 60, mentre le foto che si nascondono dietro i numeri riprendono momenti salienti della narrazione. Ma non è tutto! Se credevate che già così l’idea fosse geniale, aspettate di leggere quale è stato il tocco finale: tutta la pagina è stata creata utilizzando i Lego. I profili dei famosi mattoncini fanno da sfondo ai numeri da 1 a 60, mentre tutti personaggi ritratti nelle foto sono i classici omini gialli. Questo è sicuramente il colore predominante della storia, ampiamente presente in maniera visiva nel feed e che, soprattutto, è un chiaro rimando al genere letterario utilizzato per la storia. 

Gli ingredienti ci sono tutti: una morte misteriosa, la competizione, l’invidia, l’amore. Ora tocca a voi, riuscirete a risolvere il mistero?