A differenza degli altri social, LinkedIn è nato con una mission ben precisa, che non è mai cambiata nel tempo: collegare i professionisti per aumentare produttività e successo.

I post pubblicati infatti sono quasi esclusivamente dedicati alla sfera professionale. I gattini sono banditi!

Se avete mai provato a sponsorizzare dei contenuti su questa piattaforma, al fine di potenziarla, vi sarete resi conto dei costi extralarge.

Come, dunque, catturare l’attenzione dei professionisti su LinkedIn e dirigerli verso la vostra pagina aziendale, partendo da un budget risicatissimo? E, una volta che seguono la vostra pagina, come mantenere vivo l’interesse e incoraggiarli a far visita alla vostra pagina ogni tanto?

In questo articolo approfondiremo sette semplici mosse per sfruttare al meglio questo strumento e migliorare così il business.

Personalizza l’immagine della tua pagina aziendale

Le pagine aziendali su Linkedin funzionano in maniera simile a quelle su Facebook: forniscono una panoramica dell’azienda e permettono di pubblicare degli aggiornamenti di stato dove condividere contenuti di vario tipo. Sono uno strumento di branding e comunicazione per acquisire visibilità e alimentare una community di clienti e potenziali tali attorno ai propri prodotti o servizi.

È possibile inserire un’immagine profilo, che deve essere ben visibile e chiara. Le pagine che ce l’hanno ricevono ben 6 volte più visitatori di quelle che non ce l’hanno. È la prima cosa che gli utenti vedono. Scegli il logo aziendale e adattalo alle misure indicate da LinkedIn.

Il banner sopra all’immagine profilo offre inoltre un altro livello di comunicazione e spazio per essere creativi.

Descrivi bene ciò che fai

Dopo la parte visuale, anche le parole hanno la loro importanza. Hai la possibilità di utilizzare circa 2,000 caratteri per descrivere l’azienda nella sezione “Chi siamo”.

È importante che gli utenti trovino tutto quello che dovrebbero sapere sull’attività e che tu inserisca delle parole chiave che potrebbero essere quelle ricercate dalle persone. Può aiutarti rispondere a domande tipo “Che tipo di azienda rappresenti e cosa fa?”, “Dov’è la  sede?”, “Che servizi o prodotti offri?”, “Quali sono i valori aziendali?”, “Qual è la mission?”, “Dove può andare l’utente per approfondire?”.

Dai un taglio professionale e istituzionale ai tuoi contenuti. Ricordati che non sei su Facebook e che ci sono delle regole non scritte che fanno sì che LinkedIn abbia un tono di voce più formale.

Crea una pagina Vetrina

Le pagine vetrina di  LinkedIn consentono di promuovere determinati prodotti o servizi a specifici segmenti di clientela.

Ogni pagina vetrina ha i suoi seguaci, gli aggiornamenti di stato e le altre funzionalità, come una sorta di mini company page.

Le pagine vetrina che hai creato per la tua attività sono elencate nella colonna di destra della pagina aziendale. Questo consente di favorire un reciproco scambio di visibilità tra pagina principale e vetrina.

Coca Cola ad esempio mostra questa pagina vetrina dedicata a CokeSolutions.

Si possono creare fino a 10 pagine vetrina! Sbizzarritevi!

Utilizza le pagine Carriera

Integrando alla propria pagina Linkedin le Pagine Carriera, è possibile consentire alla propria azienda di attrarre sempre i migliori talenti attraverso le schede Lavoro e Cosa facciamo.

Grazie alla scheda “Offerte di lavoro”, tutti gli utenti possono cercare opportunità di lavoro, nonché creare avvisi di offerte di lavoro per gli ultimi ruoli pubblicati.

La scheda “Vita” offre ai gruppi di destinatari una panoramica mirata della tua organizzazione, della cultura aziendale e delle offerte di lavoro tramite moduli personalizzati e informazioni esclusive.

Si può personalizzare inserendo moduli di vario tipo. Puoi inserire un video, cultural insights come fa Barilla , fare storytelling come Ferrero, aggiungere immagini, testimonianze dei dipendenti.

La scheda “Persone” offre la possibilità di mettere in evidenza i dipendenti della propria azienda e le loro competenze.

Chiedete al personale dell’azienda di completare il proprio profilo specificando dove lavorano, o di creare un profilo se non ne hanno uno. Quest’ attività porta risultati assicurati in quanto compilando questo campo diventeranno automaticamente follower e vi schiuderanno i loro network.

Tab Hashtag e social listening

È possibile associare alla pagina Linkedin aziendale una selezione di hashtag specifici del proprio settore e business, in modo da poter ascoltare e rispondere alle conversazioni sul proprio marchio o su altri argomenti rilevanti.

Sperimentate con i contenuti multimediali

Gli studi dimostrano che le persone preferiscono cliccare su post contenenti immagini e preferiscono formati diversi come i video o le infographics per fruire dei contenuti offerti: testate le diverse opzioni e cercate di variare.

Pubblica contenuti appetibili per il pubblico target

Postate news aziendali regolarmente, ma cercate anche di fornire informazioni utili e interessanti sul settore alternandole con notizie sull’azienda. Gli utenti premiano le informazioni utili.

Anche se non esiste un percorso assicurato per aumentare i follower alla vostra pagina aziendale, seguire questi passi base può aiutare, in modo etico e trasparente, a generare vero interesse verso l’azienda.

Ora non vi resta che cominciare!