Se avete letto il mio ultimo articolo in cui vi parlo di come nasce un concept di comunicazione, avrete capito che è il primo step per realizzare una campagna di comunicazione.

Il concept che sceglierete dovrà necessariamente essere supportato dalla scelta delle giuste immagini, che dovrà essere fatta con la massima cura, per non rischiare di vanificare una bella idea e perdere l’occasione di raggiungere il proprio target.

Per fortuna oggi le possibilità di trovare l’immagine giusta per il proprio progetto sono nettamente superiori rispetto al passato grazie alla diffusione di banche immagine d’alta qualità a prezzi contenuti. Anche qui però il tocco del comunicatore fa la differenza: quale immagine scegliere per il proprio visual? Con quale criterio?

Nell’overload di informazioni in cui ci troviamo, identificare l’immagine che non passi inosservata al proprio pubblico non è un impesa semplice.

Ecco perché è compito di chi struttura una comunicazione visiva, munirla di tutti quegli elementi che per prima cosa attirino l’attenzione dell’osservatore e in secondo luogo vengano correttamente decodificati.

Uno degli elementi su cui occorre focalizzare l’attenzione nella scelta dell’immagine che rappresenti il proprio concept: è il colore.

L’85% dei consumatori considera il colore uno dei fattori determinante nella scelta d’acquisto di un prodotto.

Il colore influenza il comportamento del tuo target, più di quanto tu possa immaginare!

L’elemento che ti guiderà nella scelta del colore perfetto per la tua campagna (o del tuo brand) è il tuo target obiettivo e quello che vuoi fargli sapere del tuo prodotto.

Metti al centro il tuo pubblico e cerca di capire quale colore ricerca nei suoi acquisti.

Ora ti basta conoscere il significato attribuito universalmente (o, perlomeno, culturalmente) a ciascun colore e scegliere quello che più si avvicina all’obiettivo che vuoi raggiungere.

Ecco una breve panoramica dei significati condivisi nella cultura occidentale:

Rosso: passione, attenzione, rabbia, potere, amore;

il colore rosso è un colore passionale, che aumenta il battito del nostro cuore e accelera il respiro, lo troviamo spesso usato nei prodotti di moda, nella cosmesi, per le automobili, adatto in particolare per trasmettere un senso di energia;

Arancio: gioia, creatività, importanza, successo, determinazione;

l’arancione è pensato come il colore della fantasia, derivante dalla forza del rosso e dalla luminosità del giallo, produce un senso di gioia e di entusiasmo. Lo troviamo diffuso fra i prodotti alimentari, ma non solo, basti pensare a Wind per esempio che utilizza l’arancio per trasmettere il senso di dinamicità e di felicità;

Giallo: felicità, intelletto, energia, ottimismo, pericolo;

il giallo evoca immediatamente la solarità, il calore, stimola la creatività e l’energia. Si tratta del colore che per eccellenza attira l’attenzione. Ultimamente utilizzato in controtendenza anche nell’abito bancario: CheBanca! utilizza il giallo nel proprio marchio, calcando la mano anche negli spot televisivi con il claim “Scegli il giallo!”;

Verde: natura, crescita, finanza, freschezza, stabilità;

il verde è di solito abbinato ad un senso di calma e di salute, spesso infatti viene utilizzato per marchi energetici, alimentari  pensiamo ad esempio a Bonduelle o a Levissima, entrambi marchi alimentari che utilizzano il verde nel loro logo evocando leggerezza e bontà;

Blu: sicurezza, comunicazione, tecnologia, lealtà, saggezza;

il blu è un colore che trasmette sicurezza che evoca il cielo e quindi serenità; è fra i colori più scelti dai brand, non viene molto usato dai marchi automobilistici e di abbigliamento. Si tratta di uno dei colori più gettonati fra i social network, pensiamo a Facebook, Twitter, Skype;

Viola: regalità, potere, lusso, ambizione, magia;

il viola è un colore misterioso, che evoca regalità ed eleganza, lusso; per questo lo si trova spesso abbinato alla finanza, ma anche alla tecnologia, vediamo l’esempio di Yahoo o per la telefonia di Tiscali

Rosa: femminilità, compassione, amore, premurosità, giovinezza;

il rosa è un colore elegante e alla moda in grado di evocare tantissime emozioni: può essere stimolante o rilassante ed è in grado di comunicare grande comfort e relax. Inoltre è incontrastato simbolo di femminilità, pensate a Barbie o Victoria’s Secret;

Marrone: terroso, retrò, affidabilità, comfort, resistenza;

il marrone richiama sensazioni di tranquillità, semplicità e comfort – viene spesso utilizzato sul Web per siti che si occupano di questioni legali o per chi si occupa di edilizia;

Bianco: purezza, equilibrio, pace, precisione, minimalismo;

il bianco, il simbolo della purezza, della pulizia, la scelta più adatta per i brand che producono prodotti legati alla sanità, ma non solo lo troviamo anche in ambito alimentare come sinonimo di “light” e di leggerezza. In ambito tecnologico pensiamo al grande colosso Apple, che ha fatto del bianco il suo standard di comunicazione.

Grigio: neutralità, pazienza, intelligenza, maturità, malinconia;

il grigio è un colore freddo ma attivo, comunica calma, un distacco formale – è anche il colore della tecnologia per cui sul Web si utilizza per i siti che si occupano di prodotti tecnologici e informatici;

Nero: raffinatezza, eleganza, potenza, nervosismo, mistero

il nero è sempre sinonimo di raffinatezza ed eleganza, di solito usato per prodotti costosi e di alto livello: settore tecnologico, abbigliamento, automobilistico. Ci vengono in mente alcuni marchi famosi come L’Orèal o Cartier che utilizzano il nero per esprimere prestigio ed eleganza;

Queste sono le basi per scegliere la palette colori giusta per comunicare il tuo concept, ma c’è molto da imparare sulla progettazione di un’immagine coordinata efficace e sulla strategia di marketing ideale per comunicare il tuo prodotto/servizio al tuo buyer persona.

Continua a seguirci per scoprire tutti i segreti del mestiere 😉