È giunto di nuovo il momento di parlare di design…. process design.
Diamo voce a studi e agenzie sparse sul territorio e nel mondo per raccontare a tutti il mondo del design e le sue mille sfaccettature.

Oggi abbiamo pensato: e se provassimo ad andare oltreoceano? Si… ma non c’è budget…

mmmm ok! Allora intervista da remoto? Si… ma non c’è tempo…

OK! 🙄
Allora senti qua: io faccio l’intervista, poi saranno le source del nostro intervistato a rispondere. #approved 👍

Ed ecco il nostro intervistato: IDEO

First of all: chi è IDEO?

IDEO (www.ideo.com) è una delle più grandi design agency a livello internazionale e lavora in vari settori come marketing, branding, salute, servizi, prodotti, media etc. Ciò che rende IDEO una delle agenzie più interessanti a livello globale è il fatto di utilizzare a pieno lo human-centered design all’interno dei loro processi lavorativi.

Che cos’è lo human-centered design?

Human-centered design is a creative approach to problem solving […]. It’s a process that starts with the people you’re designing for and ends with new solutions that are tailor made to suit their needs. Human-centered design is all about building a deep empathy with the people you’re designing for.
— fonte: www.designkit.org/human-centered-design

Sostanzialmente — come dice anche il nome stesso del processo — lo human-centered design è una metodologia progettuale che anziché mettere in risalto il prodotto finale (goal), punta tutto sulle persone (stakeholder) che ruotano attorno al prodotto o che andranno ad utilizzarlo, mettendole al centro di ogni step del processo.

IDEO ha deciso, quindi, di adottare questa metodologia come sistema di progettazione per la risoluzione delle esigenze dei propri clienti e, successivamente, ha iniziato a lavorare anche nel settore del social design tramite la sua fondazione IDEO.org (www.ideo.org), e dell’educazione con IDEOu (www.ideou.com).

Bene! Ora sappiamo cos’è lo human-centered design e chi è IDEO. È tempo di iniziare la nostra intervista. 3 domande poste a IDEO per farci raccontare la loro realtà, i loro processi e i loro lavori.


1. Se doveste dare una vostra personale definizione di cosa sia lo human-centered design, come lo definireste?

Per me lo human-centered design significa mettere la persona al centro di un processo che implica progettare comportamenti e personalità nei prodotti e servizi. Grazie a questo i design sono diventati parte integranti di tutti i nostri processi produttivi.
David Kelley (founder di IDEO) al TED2002 (video)

2. Quanto è più importante il design thinking (inteso come mindset), rispetto al design estetico.

All’inizio del mio lavoro come designer, mi è stato chiesto di progettare una macchina per la lavorazione del legno. Mi era stato chiesto di rendere la macchina ‘più moderna’. Pensavo di aver fatto un bel lavoro. Qualche anno dopo, l’azienda per la quale lavorai fallì.
Successivamente lavorai all’involucro di uno dei primi fax in commercio. 18 mesi dopo, il prodotto era obsoleto e oggi lo è anche come tecnologia.
Queste esperienze mi hanno portato a capire che l’importanza principale non deve essere data all’estetica di un prodotto — o al singolo step della progettualità di un prodotto o servizio — ma a tutto l’insieme. Rendere le cose più attraenti o più semplici da usare, non può essere il solo scopo del design. Il design, inteso come pensiero, deve essere un mindset costante di ogni fase progettuale.
Tim Brown (CEO di IDEO) al TED2009 (video)

3. Tra i vostri progetti compare PillPack, un nuovo modo di vedere il sistema farmaceutico. Di che cosa si tratta?

PillPack è una piccola rivoluzione del settore farmaceutico: anziché impazzire attraverso code infinite in farmacia oppure dietro le date di scadenza o i tempi di assunzione di ogni medicinale, PillPack invia direttamente a casa tua l’ordine di medicinali richiesti suddivisi per consumo giornaliero e un’apposito contenitore (studiato da IDEO) per contenere le ricariche.

Inoltre, se ci sono problemi o dubbi riguardo l’assunzione di qualunque dei medicinali inseriti nelle bustine, i farmacisti di PillPack sono sempre disponibili ad ogni orario per risolvere qualunque domanda.
— fonte: https://www.ideo.com/case-study/growing-an-online-pharmacy-from-startup-to-sale

Ora non ci rimane che aspettare IDEO (quello in carne e ossa) per sapere tanto altro di più su come lavorano e sui loro processi.