Stavolta non ho scritto un blogpost per insegnare come pubblicare sui social o chi seguire, ma è comunque un articolo pieno di buoni consigli su “cosa non chiedere al tuo amico social media manager”!

Se fate parte della categoria avrete già capito benissimo di cosa sto parlando, se invece credete che il vostro amico non faccia nulla al lavoro perché sta tutta la giornata su Facebook allora è meglio che continuiate a leggere.

Oggi per il bene della vostra amicizia risponderò una volta per tutte alle FAQ che ogni SMM si sente ripetere ogni giorno così potrete EVITARE di farvi odiare dal vostro amico/ragazzo/marito ecc.

PREMESSA: ricordatevi che per lui è un lavoro e che probabilmente ha anche studiato per farlo quindi ascoltatelo e smettetela di dire sì sì lo so!

Iniziamo!

Come faccio ad avere più follower su Instagram?

Questa sembra essere la domanda più gettonata dell’ultimo anno e mi dispiace rivelarvi la dura verità. Purtroppo non basta la bacchetta magica e vi stupirò dicendovi che non basta nemmeno fare foto meravigliose, ma ci vuole molto di più! Purtroppo è una questione di algoritmo, in poche parole più usate l’app, più commentate, più postate, più diventerà popolare il vostro profilo. Se vuoi approfondire l’argomento puoi leggere il post “Come raggiungere i primi 1000 follower su Instagram“.

Che app usi per fare delle stories così belle?

Ok, questa è una domanda legittima, anche tra di noi spesso scopriamo nuove app e ci scambiamo consigli, ma se tutte le volte che pubblica una storia continui a chiederglielo forse è meglio che te le segni subito! Per evitare dunque che ti tiri una ciabatta in faccia scarica queste app e provale!

1) UNFOLD per i template
2) VSCO per modificare le foto con filtri pre-impostati
3) UNUM per avere una preview del tuo feed
4) PLANOLY per programmare i post

Altre app le trovate qui App per un profilo Instagram da 10 e lode!

Quali hashtag devo scegliere per le foto?

Non esiste una regola precisa, ma una logica sì. Guarda gli hashtag che potrebbero davvero rappresentare la tua foto, ma non solo quelli generici come #love, ma quelli che potrebbero davvero rapresentare una ricerca da parte di un utente. La tua missione dev’essere farti trovare, non nasconderti!

Ad esempio, se pubblichi una foto della tua città non ti limitare ad utilizzare l’hashtag con il nome della tua città, ma guarda se esistono parole chiave più rappresentative he vengono utilizzate da altre pagine o da influencer. Alcuni esempi per Torino?
#placesofturin
#turinheart
#torinoèlamiacittà
#placesofturin

Gli altri segreti per trovare gli hashtag perfetti li trovate qui: Come scegliere gli hashtag su Instagram   quindi basta mettere mille #love #miamamma #strada #gatto ecc

Cosa scrivo sotto le foto che pubblico?

Anche questa sembra essere la risposta rivelazione dell’anno a giudicare dallo sguardo di sorpresa che riesce a suscitare. Spesso mi sento dire, “ma io non scrivo niente tanto nessuno legge!” e la mia risposta è sempre questa: “se non scrivi niente non c’è nulla da leggere!”. Ok, non voglio fare l’estetista cinica della situazione, ma se il vostro obiettivo è creare un dialogo con chi vi segue è meglio scrivere e fare delle domande. Pensate se una persona iniziasse una conversazione in chat con voi solo con un’emoji che magari non significa nulla, come rispondereste?

Per fortuna abbiamo scritto un blogpost anche su questo e puoi leggere tutto qui: Tu chiamala se vuoi…CAPTION

Ora il vero consiglio, prima di chiedere al vostro amico per l’ennesima volta la stessa cosa, chiedete a noi e scriveteci sotto tutte le vostre domande, proveremo a rispondervi e salvare la vostra relazione!