Circa un mese fa ci siamo ritrovati a Milano in trasferta e tra un brunch e una passeggiata siamo anche capitati alla 🍆 di festa quei matti di Caffè Design.

Se ancora non li conoscete, ecco una breve e concisa spiegazione:

Caffè Design è il podcast di tre designer al bar che chiaccherano di design e comunicazione.

Forse detto così non rende l’idea ed è per questo che ve lo vorremmo dire con parole loro.

Abbiamo conosciuto Nanni, Giuliano e Riccardo a Torino Graphic Days e li abbiamo rivisti a Visionary Days. Una volta a Milano non potevamo non intervistarli nel loro HQ da Rosa&co per farvi raccontare direttamente da loro cosa fanno e come vedono il futuro delle cose, ma soprattutto come combattono la noia.

foto dei ragazzi di caffé design

Chi siete, cosa fate e cos’è Caffé Design?

«Siamo tre designer, abbiamo studiato insieme a Milano. Un anno e mezzo fa ci siamo ritrovati e abbiamo deciso di fare una cosa figa parlando di design come quando andavamo a cazzeggiare al bar. Così è nato Caffè Design sotto la forma di un podcast: parliamo di design ma non solo, parliamo di comunicazione e di ciò che succede durante la settimana, dal nostro punto di vista e con il nostro linguaggio.»

Quando non registrano le puntate, lavorano in tre campi diversi del design: Giuliano è un graphic designer, Nanni un service designer e Riccardo industrial designer.

Ma sotto sotto, cos’è il design in poche parole?

(nota dell’autore: eheheh, non ci piacciono le domande facili)

Per Giuliano è “semplicemente” un linguaggio, un modo di esprimere qualcosa e quindi la creazione di linguaggi diversi. Nanni il saggio ci tiene a specificare che alla fine che «non c’è sempre il design “della comunicazione”, “del prodotto”, è tutto unito, quello che vedi nel mondo poi si trasforma in quello che progetti, è la differenza tra design e arte». #nolabelling #vignanni4president

Riccardo ci racconta che in molti al di fuori della sfera del design hanno iniziato a seguire il loro podcast e si appassionano proprio perché raccontano «del mondo del design della comunicazione in modo molto semplice, in modo informale e anche divertente».

Come vedete la comunicazione del futuro?

«La comunicazione del futuro per noi è informale, completamente senza doppipetti, senza formalismi, totalmente aperta.»

Agli studenti di comunicazione vorrebbero dire «fate cose, l’università ti da quella rete in cui puoi fare quello che vuoi, ti prendi un gruppo di amici, ti butti a fare robe. Gli studenti sono molto focalizzati sugli strumenti, ma non importa, ne esce uno ogni due settimane, pensate invece a comunicare qualcosa effettivamente.»

Un consiglio da Caffè Design?
«Parlate come mangiate»

link al retrobottega di caffé design
Fate un giro sul retrobottega per oggetti instagrammabili

Noi di Fuori dal Funnel non possiamo che essere d’accordo, come per loro anche per noi il tone of voice fa la differenza! Volete un esempio? Fate un giro sui loro social o ascoltate il loro podcast (anche) su Spotify!

Non ci bastava scriverci un articolo, tra un po’ droppiamo pure il video completo dell’intervista!

#staytuned #stayfunnel