Meglio una SEO oggi che una gallina domani avrebbero detto i nostri nonni. Beccati sta SEO”  vuole essere una umile guida a puntate per capirci qualcosa di SEO, keywords e come diventare Google-friendly. Perché, diciamocelo, ormai per un sito web, un blog o persino un e-commerce, serve la SEO. Ma di cosa stiamo parlando?

Il significato di SEO è Search Engine Optimization.

In parole povere, sono tutti gli accorgimenti per fare in modo che a Google piaccia il nostro sito. Perché sì che si parla di motori di ricerca in generale, ma in sostanza Google raccoglie il 90% delle ricerche fatte online, quindi ci scusiamo con Mr. Yahoo and Mr. Bing (non Chandler).

SERP e indicizzazione: la posizione è importante

Se a Google piace il nostro sito, farà in modo che compaia nei primi risultati della SERP (Search Engine Results Page) e questo è possibile solo se il sito è indicizzato, ovvero se è inserito nel database del motore di ricerca. Google in questa fase valuta alcuni requisiti di qualità del sito, sia in termini di progettazione che di contenuto. E poi che succede? Poi arriva il posizionamento!

Query di ricerca e posizionamento

Si sa che la gente cerca qualsiasi cosa su Google (se non ci credete, rileggetevi il blogpost di Giulia), dagli how to, ai sintomi di malattie strane ai gattini.

ricerca su google

Le domande che facciamo a Google in termini tecnici sono le query di ricerca, a cui il motore di ricerca tenta di rispondere in maniera più coerente possibile. Come? Cerca tra i siti indicizzati, quelli che hanno un contenuto pertinente e ve li mostra. Qui entra in gioco il posizionamento: i primi risultati sono i migliori secondo Google (anzi, sono quelli con una SEO fatta meglio).

Se la SEO è fatta male o anzi, cerca di aggirare gli algoritmi di Google, non solo finiremo nella seconda pagina di Google, ma verremo penalizzati.

 

The Best Place to Hide a Dead Body is Page Two of Google

Google è un mondo complesso, fatto di algoritmi e regole rigidissime…ma voi avete mai provato a cercare Google su Google?

Ci risentiamo al prossimo articolo di “Beccati sta SEO”!