Da poco più di un mese, nella home dei nostri account Instagram è apparsa una nuova icona, in alto a destra, di fianco a quella che porta alla direct. Si tratta di una piccola televisione e si chiama IGTV, proprio dall’unione delle parole: Instagram e Television.

Questa novità, disponibile anche su app stand alone, e quindi scaricabile in maniera indipendente, contiene video di una durata massima di 60 minuti, andando ad ampliare di molto la precedente disponibilità in ambito video , su Instagram, che ci concede 15 secondi per story e un minuto nei feed.

I video di IGTV hanno due caratteristiche principali: sono verticali e full screen. Questo significa che il telefono non va fisicamente girato in orizzontale, una scelta che sicuramente farà contenti i più pigri, ma che soprattutto dimostra continuità nelle scelte già fatte per quanto riguarda la nascita delle stories.

Tap is the new zapping

Il futuro, si sa, ormai va verso il video e Instagram coglie l’occasione per creare una funzionalità che con il tempo possa essere un validissimo concorrente non solo nei confronti di YouTube o Netflix, Google Play e Amazon Video, ma anche e soprattutto rispetto alla televisione.
“Negli ultimi 5 anni, i teenagers hanno visto il 40% in meno di televisione, ma il 60% in più di video su Instagram”, dice proprio il CEO dell’app proprietà di Facebook. L’idea a cui mira il social sembra proprio essere la possibilità di costruire una sorta di palinsesto fruibile dai propri utenti, i quali per cambiare canale passeranno dal telecomando della tv ad un semplice gesto con un dito.

fonte: alextooby.com

Video si nasce?

La grande disputa sul fatto che IGTV possa essere l’erede di Youtube presenta delle controversie.

Youtube ha dalla sua il fatto che sia stato espressamente sviluppato come piattaforma basata sui video, al contrario di Instagram che, come sappiamo, all’inizio era completamente incentrato sulle fotografie. D’altro canto, però, IGTV vede come grande punto di forza il fatto che nasce su mobile e per mobile, quindi per una fruizione che si distacca dalla vecchia impostazione di Youtube, meglio fruibile da pc.

In questo momento tutto il progetto sa ancora di novità, bisognerà aspettare i prossimi mesi per capire in quale direzione si orienterà l’ultima novità in casa Instagram, quanta competizione e quanto business potranno scaturire dall’ambiziosa idea.