Tutti parlano di influencer oggi. Probabilmente anche mia nonna sa il significato di questa parola visto che, ho scoperto, ne parlano addirittura su Rai 2, nel programma pomeridiano Detto Fatto. A condurre la rubrica “professione influencer” è una vera e propria star di Instagram: Paola Turani che aiuta tre aspiranti influencer ad accrescere il numero dei propri followers.

Noi qualche segreto per utilizzare il social del momento ve lo abbiamo già svelato nell’articolo 6 trucchetti per Instagram, oggi vi vogliamo spiegare cosa significa davvero essere influencer e quante tipologie si racchiudono dentro questa definizione.

INFLUENCER

Questo è il termine più generico per indicare una persona che ha un’influenza sui propri follower, in questa definizione vengono racchiusi individui che hanno un buon seguito sul web, ma anche chi è diventato una vera e propria celebrità.
Il nome tecnico infatti per questa tipologia è proprio Celebrity , solitamente questi utenti utilizzano più piattaforme social, sia Facebook che Instagram ed attuano accordi a pagamento per la creazione dei loro contenuti, ma al contrario di quello che forse si potrebbe pensare creano solo l’1.6% di engagement verso i follower.

Solitamente si dedicano ad un tema specifico: possono raccontare le nuove tendenze in fatto di moda, spiegare nel dettaglio piatti belli e gustosi oppure essere esperti di punti neri e follicolite come la famosa estetista cinica. L’importante è che raccontino la realtà, che siano sinceri con il proprio pubblico in modo da fidelizzarlo in modo che credano ai consigli che spartiscono. I brand hanno capito la potenzialità di questi individui da migliaia di follower e spesso li contattano per creare un contenuto che abbia il loro prodotto ben in vista. Nella maggior parte di questi casi gli utenti lavorano tramite compenso (sotto varie forme come denaro e scambio merce).

Se prestate attenzione agli hashtag utilizzati dalla personache seguite troverete facilmente diciture come sponsorizzato da oppure #adv o anche #ad.

ferragni
Chiara Ferragni è una celebrity, non è più considerata un’influencer

BRAND AMBASSADOR

I brand ambassador sono influencer assunti dai marchi per relazioni a lungo termine. Sono diversi dai normali influencer poiché questi potrebbero essere utilizzati anche per campagne a breve termine. Sono effettivamente pagati come portavoce del marchio quindi c’è un contratto preciso a monte della collaborazione a lungo termine. In questo caso non verranno retribuiti per un solo contenuto, ma mostreranno il brand in più occasioni (anche offline) e più post o Instagram stories.

brand ambassador closette
Closette brand Ambassador di Samsung

BLOGGER

Anche chi cura con dedizione un blog può essere considerato un influencer, spesso infatti chi deve fare un acquisto consulta diversi siti per informarsi e leggere recensioni. Anche in questo caso i brand potrebbero chiedere di essere citati nel blogpost o mandare i propri prodotti per un eventuale test.

A gipsy in the kitchen
A gipsy in the kitchen

ADVOCATE

Gli advocate sono sono consumatori soddisfatti che si riconoscono nella marca e nei valori o modelli di comportamento che essa ispira. Si impegnano con il marchio perché lo amano veramente e agiscono se richiesto dal marchio, ma non vengono retribuiti per i loro consigli. Spesso consigliano volontariamente una marca ai propri conoscenti e proprio questo è il loro punto di forza, poiché spesso hanno molti seguaci come follower su Twitter, iscritti ai feed RSS, like su Facebook e visite al blog. Questi interagiscono con lui creando circa l’8% di engagement.

MICRO INFLUENCER

Per essere definiti “ufficialmente” micro influencer bisogna avere una fan base che vada dai 3.000 ai 100.000 follower. Per qualcuno di voi forse potranno sembrare anche pochi, ma anche in questo caso il grado di fidelizzazione quello che conta. I micro influencer infatti vantano un livello di engagement medio del 4% proprio perché solitamente è legato ad una tematica specifica o ad esempio mostra le bellezze di una città.

Lazivowski il micro influencer che fotografa Torino
Lazivowski il micro influencer che fotografa Torino

EVANGELIST

Sono come gli angeli custodi di un brand, non hanno sicuramente il numero di follower che solitamente vediamo per descrivere un vero influencer, ma hanno un forte impatto emozionale su di loro. Hanno fidelizzato al massimo i propri seguaci tanto da seguire (quasi) ciecamente i loro consigli.

FAN o Enthusiast

Persone appassionate del brand, questi non devono necessariamente essere attivi sui social, ma sono altrettanto importanti perché regalano recensioni positive ai prodotti che utilizzano realmente. Insomma siamo noi, quelli che si innamorano di un prodotto e lo consigliano a tutti gli amici, parenti e conoscenti.

E voi che tipo di influencer siete?