Natale è festa, scorpacciate a tavola con la famiglia, baci rubati sotto al vischio, vin brulé con troppa cannella e soprattutto scambio di regali.

Ma scegliere il regalo perfetto non è mai così semplice.

Se soffri di ansia da prestazione e hai paura di comprare la solita cosa inutile, scontata e imbarazzante (o di ideare la meno azzeccata campagna pubblicitaria natalizia di sempre), non temere, tanto capiterà sicuro.

Ce lo insegnano PayPal, Pandora e Cartier.

PayPal si rivolge a tutti quelli che vivono il magico momento dello scambio dei regali come una tragedia, che dopo aver acquistato un regalo inappropriato fanno di tutto per nasconderlo.

Il brand della carta ricaricabile è impeccabile nel mantenere alto il livello di attenzione, mette in gioco uno storytelling divertente per pubblicizzare la sua promozione natalizia: se paghi con PayPal, puoi restituire il regalo senza spese di reso.

“Un ferro da stiro, un pigiama, un grembiule, un bracciale Pandora. Secondo te cosa la farebbe felice?”

È lo slogan del marchio di gioielli danese Pandora, scritto a caratteri cubitali su un cartellone pubblicitario affisso nella metropolitana di Milano, che ha scatenato numerose polemiche.

24231738_730505177145424_4025319121396685902_n.jpg

La campagna è rivolta agli uomini, ai fidanzati, ai mariti che ogni anno impazziscono per trovare il regalo perfetto e puntualmente sbagliano.

Invece di scegliere l’ennesimo regalo banale, utile, o scontato, Pandora gli ricorda che esistono i suoi gioielli, perfetti per rendere felice la persona amata.

Schermata 2017-12-06 alle 22.32.45

 

L’azienda ha provato a scusarsi, dichiarando di essersi ispirata a una ricerca che ha evidenziato come la maggior parte delle donne a Natale riceva sempre il regalo sbagliato.

“Da sempre Pandora ha a cuore le donne e quest’anno vuole aiutarle a trovare sotto l’albero il regalo perfetto”.

pandora-natale-20171-707x750.jpg

“Non aprire quel Pandora!”

Forse gli antichi greci si riferivano al vaso, ma poco cambia. Lo scrigno di Pandora era infatti il leggendario contenitore di tutti i mali che si riversarono nel mondo dopo la sua apertura.

Nonostante le scuse ufficiali, in rete non si placa la polemica sui cartelloni pubblicitari del marchio danese.

schermata-2017-12-06-alle-22-40-45.png

Ma ormai è fatta, ecco come reagisce il web al caso Pandora.

Ceres, Pornhub, Seta Beauty e Taffo rispondono a tono alla provocazione di Pandora ed è subito #epicfail

24294162_1350689681703406_1039444807318752094_n24232870_1211450725621878_3559274633115760022_n24796270_10155782519611276_5542053550705824119_nimage

Anche la nonnina saggia non perde un istante per dire la sua.

Quindi cari fanciulli, seguite il consiglio di @sciuragram. Se volete farci felici serve l’argenteria pesante: regalateci un Cartier.

24294158_10155984563182053_4785320292639471269_n.jpg

Ma che poi, detto sinceramente, Swarovski non ha tutti i torti. Abbiamo davvero bisogno di un uomo per regalarci un gioiello?!

24300906_1572387179482548_3352885354797513640_n.jpg

SalvaSalva