Si sa nella vita si impara sempre qualcosa di nuovo: leggendo, studiando, parlando, viaggiando non importa come e dove importa il COSA.

Così vi voglio svelare cosa ho imparato all’evento per i professionisti dei social media, il Social Media Strategies, a Rimini l’8-9 novembre sulle tematiche della comunicazione digitale prendendo spunto dai vari interventi dei relatori.

  1. Rompi i pattern

Valentina Falci di pennamontata.com mi ha insegnato che sul lavoro vince chi rompe i pattern.

Come? Stupisci, immagina nuove sfide, crea grafiche belle ma non ti dimenticare della quotidianità!

¡ıond ‘ɐuıbɐɯɯı

2. Sfrutta la parola

Come detta Veronica Balbi di @gushmag ogni parola deve guadagnarsi il suo posto all’interno di un testo e quindi va studiata, elaborata, cambiata, riadattata.

Sempre. Ma non dimenticarti chi ti legge!

alessia1

3. Azzecca il timing

Michael Vittori al #SMStrategies ci ricorda che per avere successo nel mondo della comunicazione bisogna rispettare o meglio indovinare il Timing cioè inviare il messaggio giusto al momento giusto alla persona giusta.

Adesso ti chiederai:

In che orario è meglio postare? Beh dipende, devi azzeccare il timing per il tuo tipo di pubblico!

4. Ispira

Nel mezzo del caos dei social devi distinguerti. Come?
Fai sognare il cliente, ispiralo, stimolalo, emozionalo come se fossi tu a raccontare il tuo brand e la tua passione! Un po’ come fa Apple…

5. Includi

Non poteva mancare un consiglio del genere direttamente da Radio Deejay.
La community della radio ha numeri enormi ma funziona perché include tutti. Come alla festa di compleanno di Radio Deejay che sui social ha avuto ben 260 mila live streaming!
Quindi includi le persone della tua community, coinvolgile, insegna loro qualcosa, falle sentire parte di una famiglia.

6. Rispondi!

Nel 2017 non è scontato rispondere a tutti!

Lo sa bene Enrico Gualandi dell’Aereoporto di Venezia che deve gestire 2000 commenti in 12 mesi.

Rispondi sempre, anche alle critiche, anzi soprattutto alle critiche perché la recensione negativa, se presa per tempo (ricordi il timing?!),  può trasformarsi in un complimento per il servizio, per l’essere stati ascoltati.

Perché si sa a qualsiasi utente fa piacere ricevere una risposta e rispondere dà senso di rispetto e professionalità.

Se non c’è tempo per una risposta allora sfruttiamo i tool di FB e Twitter o le mail con numeri utili ai quali rivolgersi.

alessia2

7. Aiuta!

Se vendi un prodotto otterrai un cliente, se aiuti qualcuno otterrai un cliente a vita! Non focalizzarti sul prodotto/servizio che vuoi vendere perchè il brand non mi deve obbligare a comprare.

Come dice Alessandro Mazzù scendiamo dal piedistallo e restiamo umani!

Ricorda: è meglio aiutare il cliente che ha bisogno piuttosto che dire quanto è bello il mio prodotto.

8. Stai al passo con i tempi

Per fare video divertenti e ingaggianti stai al passo con i tempi! Guarda come nel video realizzato da TNT:

9. Crea contenuti LIFE

  • Ludici (per ogni singolo canale)
  • Informativi (punta sul valore)
  • Formativi (insegna qualcosa)
  • Emozionali (fai sorridere)

Come in questa scena di Taylor Swift vs. Tapis Roulant

10. Sintetizza sintetizza sintetizza

Come ci ha insegnato Davide Bertozzi nella comunicazione ai tempi dei social se non riesci ad esprimere un concetto in 140 caratteri nessuno ti capirà!
Il nostro pubblico è sempre la nostra nonna!

alessia 3

Togli:

  • gli aggettivi inutili (es facile, veloce, efficace)
  • le espressioni comuni (azienda innovativa, servizi a 360°, team di professionisti, soluzioni concrete)
  • tentennamenti
  • l’uso del futuro –> usare la regola del Gratta e vinci (non è gratta e vincerai)

Questa è la prima parte di ciò che è successo durante la due giorni del Social Media Strategies a Rimini. La prossima settimana vi raccontiamo il resto!

WhatsApp Image 2017-11-13 at 11.34.29