stockmen-2

di Giulia Carminati – @GC_Carminati

“Corro. Faccio cose sui social. Ogni tanto mangio. Quando riesco dormo. E ripeto per 365 giorni l’anno”

Le mie giornate sono un eterno replay. La giostra non smette mai di girare. Ma come faccio a trovare il tempo per fare tutto? Vi svelo un segreto: non sono Wonder Woman!

Mettevi comodi e prendete appunti.

Non ci sono magie, trucchi o bacchette magiche. Per fortuna, esistono applicazioni che ci aiutano nella gestione di più social account contemporaneamente.

Ecco allora una lista dei tool più utilizzati per il management dei social via mobile. Ricordate, però, importante è sceglierne uno solo, altrimenti non si risolve il problema della semplificazione.

Unknown-21. Buffer
Buffer è un’applicazione indispensabile, permette non solo di organizzare i propri tweet, ma di sapere anche
qual è il momento opportuno per postare in base alle abitudini dei propri follower.

Buffer consente di pianificare l’invio dei post (fino a 10 nella versione free) per distribuirli autonomamente durante l’arco della giornata sui vari social network (Twitter, LinkedIn, Facebook, Instagram ect). Oltre alla programmazione, Buffer offre un grande aiuto per comprendere quali contenuti ottengono maggior coinvolgimento, quali temi sviluppare nel piano editoriale e le fasce migliori in cui concentrare le attività.

Il vantaggio fondamentale è la semplicità d’uso. Buffer ha un grado di automazione talmente elevato che non richiede nessuna particolare conoscenza per essere gestito.

images2. Dlvr.it

È un eccellente tool, semplice da utilizzare e utile per mandare in onda contenuti personalizzati da ognuno dei vostri account. Il suo funzionamento è basilare.

Tra le possibilità di posting più interessanti troverete quella di poter postare contemporaneamente titoli di post molto lunghi, utili su Facebook e Tumblr, e allo stesso tempo titoli ottimizzati in 140 caratteri per Twitter.

È possibile, inoltre, programmare la pubblicazione dei vostri post e postare commenti multipli non solo in momenti differenti, ma anche su siti diversi.  Il fatto che sia completamente gratuito lo rende ancora più appetibile.

Unknown-43. Everypost

Un’app per la gestione dei contenuti su molteplici social network, consente infatti di pubblicare su Twitter, Google+, Pinterest, Facebook, LinkedIn, Tumblr o via e-mail.

Una caratteristica particolare è l’abbreviatore di tweet, li accorcia autonomamente rendendoli inferiori ai 140 caratteri, inoltre rende disponibili 18 filtri fotografici.

Con Everypost si possono creare contenuti personalizzati per ogni social e decidere quando postarli.

Unknown-5

4. Hootsuite

La più nota app per la gestione di molteplici account sui social network non poteva mancare. Vanta circa 9 milioni di utenti e permette di twittare o programmare i tweet da diversi account Twitter; pubblicare sui profili o sulle pagine Facebook, oppure programmare i post.

Consente anche di pubblicare su LinkedIn e gestire le pagine Google+ ovunque tu sia direttamente dal tuo dispositivo. Inoltre puoi facilmente gestire campagne e statistiche, geolocalizzare i post, programmare aggiornamenti automatici e perfino tradurre e pubblicare messaggi in/da oltre 50 lingue.

Unknown-3

5. IFTTT

La capacità di automatizzare i compiti più disparati (soprattutto quelli di routine) sta diventando lo standard in tutte i campi applicativi del marketing. Ad esempio, come è possibile costruire una macchina automatica che gestisca la strategia di contenuti? Impostando azioni che scatenano reazioni.

IFTTT (If This Then That) fa esattamente questo, collegando i servizi più utilizzati e creando un ponte attraverso “ricette” che liberano dalla necessità di fare a mano cose che il sistema può fare in automatico (ad esempio condividere post sui social).

Unknown-6

6. Spredfast

Complemento perfetto alla versione desktop, Spredfast è un’app che consente di monitorare gli analytics dei social media da mobile. Permette di gestire e misurare i dati raccolti da Facebook, Twitter, YouTube e Flickr per vedere il numero delle persone raggiunte e il livello di interazione del target con i contenuti.

I dati vengono presentati in grafici, che è possibile utilizzare per paragonarli ai risultati di strategie alternative. Naturalmente l’app consente di creare e condividere contenuti così come di pianificare le attività social usando il tool calendar da condividere con il team di lavoro per coordinare le attività di pubblicazione dei post, ad esempio.

Unknown

7. Sprout Social

Sprout è uno strumento per la gestione dei social che consente alle aziende di entrare in contatto più efficacemente con il proprio pubblico, trasformando connessioni sociali in clienti fedeli. Le piccole imprese possono, grazie a questo tool, gestire la loro presenza su Twitter, Facebook, LinkedIn o Foursquare, attraverso un’unica piattaforma intuitiva.

Il punto di forza di questo strumento è che offre le informazioni in forma grafica (sotto forma di grafici): sarà per voi molto più semplice controllare i dati, interpretarli e agire di conseguenza.

Un altro aspetto importante di Sprout Social è la Smart Inbox, progettata per aiutarvi a rispondere in modo rapido e semplice da diversi account social media (Twitter, Facebook, ecc.), postare differenti tipi di messaggi (menzioni, messaggi diretti, post in bacheca, ecc.) e persino organizzarli per parole chiave del brand.

Qualsiasi sia la vostra scelta, ricordate che i tool vi aiutano a rendere la gestione del vostro account efficace ed efficiente, rendendo il vostro lavoro più semplice!