dutch-republic

di Federica Ramires – @Fedeiscrazy

Because WhatsApp sucks! è stata la risposta di Pavel Durov alla domanda di alcuni giornalisti sul perché avesse scelto di lanciare sul mercato un’alternativa all’applicazione di messaggistica istantanea di Mark Zuckenberg. Le differenze fra le due sono molte, ma la più importante risiede nel fatto che Telegram sia una piattaforma molto aperta che funziona tramite il cloud e che permette di interagire in maniera diretta con il codice. Essa, inoltre, offre una maggiore sicurezza agli utenti, permettendo a questi ultimi di creare chat segrete con un’autodistruzione pre-impostata dei messaggi, un po’ in stile Snapchat. Ma non è finita qui, perché Telegram permette di creare gruppi pubblici fino a 5000 utenti (contro i 250 di WhatsApp) e canali di broadcasting, di inviare file fino a 1,5 GB, di condividere gif, video, foto, stickers, di registrare messaggi vocali e, soprattutto di interagire con bot. Questi sono la vera rivoluzione dell’applicazione.

Che cosa sono i bot? Sono dei contatti automatici in grado di automatizzare molte azioni e operazioni direttamente dall’interno della conversazione: degli script intelligenti che rispondono automaticamente a determinati comandi. Possiamo chiedere ad un bot di dirci che tempo farà. A che ora passerà il pullman. Dove abbiamo parcheggiato la macchina. Insomma, per qualsiasi cosa ti venga in mente there’s a bot for that!

Dove trovare un bot? Per aggiungerlo possiamo usare la funzione di ricerca oppure cliccare sul link del bot che desideriamo. La conversazione si aprirà direttamente nell’app installata e potremmo cominciare ad interagire con il nostro bot!

Chiuso il 2016, ho deciso di elencare quelli che secondo me sono stati i migliori bot di quest’anno. Chissà quanti ce ne porterà di nuovi il 2017!

1. BotFather

Il bot che ti permette di crearne altri, senza programmare. Selezionando il comando /newbot vi permetterà di dare il via alla costruzione del proprio contatto automatico, scegliendo nome, username, HTTP API per gestirne i comandi, impostare un’immagine di profilo e una descrizione. Dopodiché bisognerà accedere ad un’altro bot chiamato ManyBot per avviare il nostro e gestirne la programmazione dei post.

2. SpacoBot

Un divertente e impertinente bot da inserire nelle chat di gruppo che viene chiamato in causa usando determinati comandi e che risponderà con elementi testuali e non. Risate assicurate!

3. DivinaCommediaBot

Permette di ricercare la ricorrenza di una determinata parola in tutta la commedia oppure di riprodurre un intero verso e/o canto a scelta. Nemmeno Dante ne avrebbe fatto a meno!

4. NetflixnewsBot

Amanti e assetati di serie tv? Il bot vi avverte con una notifica non appena Netflix avrà aggiunto nuovi contenuti sulla sua piattaforma. E’ anche possibile ricevere gli aggiornamenti riguardanti soltanto Netflix Italia.

5. VKMBot

Questo bot vi permette di scaricare musica gratuitamente, cercando la canzone o l’album dell’artista desiderato e selezionando quello giusto fra quelli proposti. Un catalogo davvero completo e aggiornato del panorama musicale internazionale.

6. DottorBot

Per ricevere ogni mattina una pillola di scienza. Simpatici aforismi, immagini e quiz per ogni giorno dell’anno!

7. StickersBot

Quanto vi piacciono gli stickers di Telegram eh? Quanto vi piacerebbe crearne dei vostri? Ovviamente esiste un bot anche per questo! Unico vincolo da rispettare sono le dimensioni e il formato dell’immagine per creare il proprio pacchetto di stickers: PNG, sfondo trasparente, e quadrata con dimensioni massime di 512×512 px.

8. JovanottiBot

Simpatico bot che rimpiazza le lettere s e z con delle f. Oltre a questo aspetto divertente, permette anche di cercare il proprio oroscopo giornaliero e sfogliare le Pagine Bianche.

9. TrackBot

Geniale e funzionante. Permette di tenere traccia della spedizione da noi effettuata semplicemente inserendo il nostro numero d’ordine. In questa maniera possiamo sapere in tempo reale i cambi di stato e la posizione dei pacchi in arrivo alla nostra porta.

10. TagsGeneratorBot

Non sapete proprio che hashtag usare su Instagram o avete bisogno di qualche consiglio? Basta inviare l’immagine che desiderate caricare sul social assieme ad una descrizione della stessa a questo bot e lui vi risponderà con una bella sfilza di hashtag che fanno al caso vostro.

bot