“Ciao mamma esco un attimo e torno!”

Quante volte avete pronunciato questa frase per poi ritrovarvi ore e ore dopo ancora in giro per la città?!

A me capita spesso, ovviamente nei momenti in cui sembro in pigiama e ho in borsa solo i due euro che mi servono per fare le fotocopie degli appunti di sociologia.

Di solito appena esco dalla copisteria, matematico, incontro:

–    mia nonna che sta andando al supermercato (caffè n1)

–    il mio compagno delle elementari Gianu (caffè n2)

–    il principe azzurro (cena a lume di candela immaginaria)

–    la mia amica Jessica che nel frattempo sta già urlando al compagno di prima che è dall’altra parte della strada di fermarsi (caffè 3/4/5…si nel mentre siamo diventati anche isterici)13435500_1213440288686772_6076182445921570024_n

Così improvvisamente ti ritrovi nel bel mezzo di una sessione di gossip intensiva che immancabilmente sfocia in una cena/reunion di classe improvvisata degna di un post di Oltreuomo. Peccato però i soldi nel portafoglio non si siano moltiplicati, mentre le figuracce non tardano mai ad arrivare.

Per tutti quelli che come me collezionano figure di emmental perché escono senza soldi e finiscono a fare l’elemosina, sappiate che esiste una soluzione, o almeno, io ho trovato la mia: SATISPAY!!

Avrete sicuramente notato questo simbolo (foto adesivo) che ormai è su tutte le vetrine di negozi e locali, beh se vi siete chiesti cosa sia, ma non avete ancora cercato una risposta, ve le diamo noi!

Per l’occasione infatti abbiamo chiesto ad un brand ambassador che collabora con Satispay da parecchio tempo Edoardo Vigo di chiarire alcuni dubbi.

Cos’è satispay?

Satispay è un nuovo sistema di pagamento alternativo ai circuiti tradizionali di carte di credito e debito e indipendente da banche e operatori. E’ un servizio innovativo perché oltre a permetterti di pagare in più di 7.500 esercizi commerciali in tutta Italia, ti consente di inviare e ricevere denaro dai tuoi amici, una sorta di WhatsApp dei pagamenti, ovviamente il tutto sempre gratuitamente. Quindi non sarà più così complicato dividere il conto al ristorante, la spesa tra coinquilini, organizzare feste e anticipare i soldi per fare i regali di gruppo.

Tutto tramite un’app disponibile per iPhone, Android e Windows Phone (ovviamente non siamo razzisti).

È sicuro come metodo di pagamento?

Assolutamente si! Durante il processo d’iscrizione viene richiesta una serie di dati per garantire la massima sicurezza. Basandosi sull’IBAN, Satispay è molto più sicuro delle tradizionali carte di credito/debito: eliminando tutti gli intermediari nessun dato sensibile o personale è condiviso, nemmeno in occasione di pagamento su e-commerce o negozio fisico.
In più per aprire l’applicazione è necessario inserire il proprio pin (se lo si sbaglia 5 volte l’app si blocca).
Ultima cosa, penso che sia un’azione comune ai più, io mi rendo conto prima di aver perso o dimenticato lo smartphone rispetto ad un bancomat o carta di credito. Ad ogni modo l’account può essere bloccato in qualsiasi istante.

Basta una prepagata per utilizzarlo o serve un conto corrente?

E’ sufficiente possedere un codice IBAN di una qualsiasi banca italiana.

Quali sono i vantaggi?

Il nostro obiettivo è semplificare e velocizzare la vita, rendendola smart anche nei pagamenti di tutti i giorni.

Evitando di andare a prelevare denaro in determinati ATM, di avere monete scomode in tasca o di ordinare un caffè con un pagamento elettronico senza essere insultato dal barista…etc

Sappiamo tutti che sarà il futuro, e Satispay è un precursore. Ormai abbiamo una community di 120.000 utenti che hanno fatto il download e vi assicuro che una volta che lo si prova non si torna più indietro; non credo che qualcuno di voi sia disposto a tornare ad avere un nokia 3310 o una mappa cartacea.

Vi porto ad esempio il mio caso concreto: sappiamo tutti che ora è periodo di lauree e ovviamente come spesso mi capita sono stato il “responsabile” del regalo! Cosa vuol dire? Ho dovuto anticipare tanti euro! Sappiamo bene il disagio che ciò comporta e il rischio di perdere qualche decina di euro è sempre dietro l’angolo. Per fortuna la compagnia in questa occasione è risultata smart, infatti sono riuscito a riavere indietro tutti i soldi ancor prima della festa. FANTASTICO.

Questi i vantaggi per i privati, ma ce ne sono di importanti anche per gli esercenti. Infatti abbatte drasticamente le commissioni per loro, che sotto i 10 euro di importo non devono pagare alcuna commissione – parliamo di 0 cent veri perché Satispay non chiede nemmeno canoni – e sopra i 10 euro pagano una commissione fissa di solo 20 centesimi. Non solo! Tramite Satispay possono proporre all’attivissima community anche delle promozioni speciali basate sul cashback. E’ un potente canale di comunicazione per loro.

Ci sono delle agevolazioni per gli studenti?

Se si paga al CUS si ha un 10% di Cash Back e prossimamente ci saranno ulteriori promozioni.

Inoltre una volta iscritti si ha a disposizione un codice promo, con questo è possibile, facendo iscrivere parenti/amici, ricevere dei bonus. In generale però, per studenti e non, chi lo utilizza può avere accesso a tutti i cashback promossi da Satispay così come a quelli promossi dai singoli esercizi..

È attivo solo a Torino?

Satispay è diffusa in tutta Italia ma Torino – e in generale il Piemonte, insieme a Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, sono le aree in cui si registra una maggior penetrazione.

Ci sono delle possibilità di lavoro all’interno della startup?

Certamente, sul sito potrete inviare le vostre candidature e vedere le posizioni aperte. E’ una realtà in grandissima crescita, in poco più di un anno sono passati da 10 a 45 persone di staff.

cena-satispaay

 

A questo punto non dovete fare altro che scaricare l’app e dividere il conto della cena di classe non sarà più un disagio.